mercoledì, 21 Ottobre 2020

Alitalia, Governo convoca sindacati per lunedì 20 febbraio

Il Governo convoca i sindacati per ascoltare il loro allarme sulla situazione di Alitalia. In attesa del piano della compagnia, che è ancora sul tavolo dell’advisor, i ministri dei Trasporti, dello Sviluppo e del Lavoro, Delrio, Calenda e Poletti incontreranno lunedì 20 febbraio le sigle di categoria, che sono ai ferri corti con l’azienda dopo la rottura del tavolo per il rinnovo del contratto e si apprestano a far sentire il loro dissenso con lo sciopero in programma il 23 febbraio.   

I sindacati, che nel frattempo si sono mossi anche attraverso i loro uffici legali inviando una diffida formale all’azienda, illustreranno la loro “posizione di allarme” sulla situazione di Alitalia, ha anticipato Nino Cortorillo della Filt Cgil. Alle sigle di categoria non sono andate giù le richieste di modifica (giudicate “irricevibili”) e gli ultimatum posti dall’azienda sul contratto, che spostano su salari e diritti la leva con cui affrontare la crisi, mentre ancora si attende il Piano industriale (che ai sindacati non è mai stato presentato).

Intanto, l’ultimo allarme riguarda i rischi di licenziamento di 126 lavoratori a seguito della disdetta di Alitalia dei servizi di pulizia della Gh Acs. “Il comportamento dei vertici di Alitalia peggiora sempre più”, commenta Claudio Tarlazzi della Uiltrasporti, avvertendo che “far svolgere le pulizie a bordo e delle toilette agli assistenti di volo è pura follia: non saremo mai d’accordo”.     

News Correlate