martedì, 25 Giugno 2024

Alberghi in Italia, 12% in meno in 12 mesi

La città più colpita è Venezia con un -15%

In occasione del proprio Consiglio Direttivo, UNAI – Unione Nazionale Alberghi Italiani, l’associazione di Confindustria che raccoglie oltre 2000 imprese alberghiere distribuite su tutto il territorio nazionale – traccia un primo quadro sulla crisi che ha investito il settore a partire dallo scorso 11 settembre. “In attesa dei dati definitivi sulla stagione in corso” ha dichiarato Carmela Colajacovo, Vice Presidente UNAI con la delega alla comunicazione, “abbiamo chiesto ai nostri associati un’analisi riferita agli ultimi 12 mesi. I risultati hanno purtroppo confermato le aspettative: la crisi è ancora forte ed il recupero dalla crisi dell’11 settembre è ancora di là da venire. I motivi li conosciamo, l’attentato, la congiuntura economica internazionale, una stagione climatica che ha pesantemente condizionato i mesi di luglio ed agosto. I dati parlano chiaro, negli ultimi 12 mesi, rispetto all’analogo periodo precedente la contrazione del fatturato, si attesta mediamente al – 12,28 % con un tasso di occupazione camere che è sceso del –12,44%. Si conferma, ad un anno dall’attentato di New York, il dato preoccupante delle città d’arte che hanno risentito maggiormente del calo di presenze straniere che ha colpito il nostro paese, in primis Venezia con rispettivamente con un –14,73% e -15,20%. E’ vero che su queste destinazioni è settembre a segnare la stagione, ma difficilmente è immaginabile un recupero sostanziale”. “In questi mesi molti operatori hanno affrontato la crisi guardando avanti, affrontando ristrutturazioni in attesa di una ripresa che ancora tarda a venire,” ha sottolineato Bartolomeo Terranova, Presidente di UNAI, commentando i dati ha aggiunto”è necessario che la prossima Conferenza del Turismo Italiano, in programma a Lamezia Terme il prossimo 27/28 settembre, affronti questi temi e metta in campo interventi strutturali per un settore che negli ultimi 12 mesi ha visto le proprie prospettive di sviluppo capovolte.”

News Correlate