martedì, 1 Dicembre 2020

Cts, ecco l’identikit dell’ecoturista nei parchi

I più giovano amano le Cinque Terre, l’Elba la preferita dai tedeschi

Ecoturisti a caccia del mare più bello, quello all’interno delle aree protette. A tracciare un
identikit dei fruitori dei parchi nazionali che possono contare sul turismo balneare è il Cts, che ha svolto un’indagine fra i visitatori, pubblicata nel recente rapporto sul turismo nei parchi nazionali. Sono prevalentemente giovani, tanti viaggiano con la famiglia e provengono dalla regione in cui si trova il Parco, ma Lombardia e Lazio sono le regioni da cui proviene la maggioranza di ecoturisti. Per i turisti ecologici, però ogni località ha le sue caratteristiche: l’Arcipelago La Maddalena è considerato una meta per una vacanza tranquilla e rilassata, mentre alle Cinque Terre e nell’Arcipelago toscano oltre al piacere del mare puro si fa anche sport. Per quanto riguarda gli stranieri, l’Elba è la preferita dai tedeschi mentre alle Cinque Terre ci sono più inglesi, ma anche neozelandesi e australiani. La piccola isola di Capraia invece, pare abbia un primato tutto suo con i Paesi del Nord: ospita gli svedesi. Nell’Arcipelago La Maddalena, invece, solo un 3% di stranieri. Che si confermano, comunque, clienti migliori degli italiani, perché non amano il classico turismo mordi e fuggi, ma rimangono di più sul posto. Le donne sono in maggioranza rispetto agli uomini tra i visitatori del Parco del Circeo, mentre il turista più giovane sceglie il Parco delle Cinque Terre, dove il 62% ha un’età compresa fra i 16 e i 35 anni. Hanno invece fra i 26 e i 35 anni il 40% dei visitatori che passano la giornata per fare il giro dell’Asinara. Come è tipico del turismo sardo, che ha i suoi punti di forza su mare e spiagge, si concentrano tutti nei mesi estivi.

News Correlate