sabato, 31 Ottobre 2020

Enav: Uilm, scelta sciagurata dividere Vitrociset

Contento, Enav, Vitrociset e Finmeccanica insieme rafforzerebbero industria del Paese

E’ una scelta ”sciagurata” quella
dell’ Enav di dividere le attivita’ di Vitrociset acquisendo per
90 milioni di euro i rami conduzione e manutenzione degli
impianti di assistenza al volo e lasciando che il Fondo
Clessidra rilevi i settori difesa e spazio per 50 milioni. Il
segretario generale della Uilm Giovanni Contento torna ad
attaccare l’amministratore delegato dell’Enav Guido Pugliesi
affermando che il manager, in questa vicenda, ”dimostra di non
occuparsi di politica industriale ma solo di questioni
economiche, cioe’ quanto pagare per rilevare una parte della
Vitrociset”.
Secondo il sindacalista, il migliaio di lavoratori che
passerebbe al Fondo Clessidra non avrebbe futuro in quanto ”il
Fondo non ha competenza industriale ne’ specializzazione in
difesa, spazio e logistica”. Nel caso in cui, pero’,
l’operazione dovesse chiudersi in questi termini, Contento
chiede che ai lavoratori venga applicato il contratto dell’Enav
(e cioe’ dei controllori di volo) e non quello dei trasporti.
”Pugliesi sta facendo danni all’Enav – ha affermato Contento
– perche’ questa operazione costera’ parecchio, e a Vitrociset
perche’ divide il gruppo che ha competenze industriali e
professionali. Una scelta oculata – ha osservato il sindacalista
– sarebbe mettere insieme i soggetti industriali del settore di
questo Paese, cioe’ Enav, Vitrociset e Finmeccanica (che produce
gli apparati), per rafforzare l’industria nazionale e andare sul
mercato internazionale”.

News Correlate