giovedì, 15 Aprile 2021

Il progetto Ippovia Sicilia 2005 presentato alla Fieracavalli di Verona

Francesco Cascio, vicepresidente della Regione Sicilia, ne ha esposto le linee guida

Il progetto Ippovia Sicilia 2005 si basa sull’individuazione di una sentieristica verde di collegamento dei quattro Parchi Regionali Siciliani (Alcantara, Etna, Madonie, Nebrodi) e ha molteplici valenze: turistiche, storiche, culturali, tradizionali, religiose, enogastronomiche. Ne ha presentato le linee guida l’assessore Francesco Cascio, vicepresidente della Regione Sicilia, nell’ambito dell’evento Fieracavalli di Verona.
Il progetto, messo in rete, ha la finalità di creare economie e sviluppo sostenibile nelle aree più interne e montane dell’isola. Aree forse più votate a un turismo di nicchia, ma con particolarità e attrattive ineguagliabili. L’obiettivo, secondo Francesco Cascio, è di aprire la Sicilia a segmenti turistici alternativi al tradizionale, quali il turismo ambientale, sportivo e scientifico.
Il percorso individuato collega Cefalù, Taormina e l’Etna. L’itinerario è lungo circa 260 chilometri e anche se disegnato e pensato per amazzoni, si può percorrere agevolmente anche a piedi e in bicicletta in quanto offre molteplici possibilità di sosta sugli itinerari.
Il progetto Ippovia Sicilia 2005 è stato sviluppato sul territorio dall’assessorato regionale Territorio e Ambiente, attraverso l’Ufficio Speciale delle Montagne, in una stretta collaborazione con i quattro Parchi, e con il supporto tecnico della Società Italiana del Cavallo e dell’Ambiente Onlus che è titolare del progetto Ippovia Italia.
Durante l’esposizione del progetto è stata anche presentata la Guida Ippovia Sicilia 2005, un utile strumento per tutti gli appassionati di turismo equestre.

News Correlate