lunedì, 30 Novembre 2020

In calo le prenotazioni nelle zone attorno la Siria

Forti ripercussioni in Libano ma ne risentono anche Israele, Giordania e Turchia -31%

Inevitabilmente cala l'interesse dei viaggiatori di tutto il mondo verso le zone attorno alla Siria. Il confronto con settembre 2012 è impietoso con un calo del 47% secondo gli ultimi dati analizzati dall'Osservatorio di trivago.it e relativi all'andamento della domanda e prezzi nella zona. Il Libano è la regione con la flessione più significativa (-79% di ricerche su trivago), segue Cipro (-55%), Israele (-38%), Giordania (-32%) e Turchia -31%. 
Nel corso di questa estate, l'85% di turisti internazionali che ha cercato una vacanza in Libano ha indirizzato le proprie ricerche verso Beirut dove il prezzo medio degli hotel è sceso del 20% (124 euro a camera a notte) rispetto l'anno scorso. Anche a Tel Aviv si registra una flessione del 12% questo mese, proprio come in Adalia (Antalya) del 28%.

 

News Correlate