domenica, 13 Giugno 2021

Jean Klebert sbarca a Palermo

Obiettivo: una grande beauty farm europea, mix tra antiche tecniche babilonesi e sale di Sicilia

Le tecniche di bellezza dell’antica Babilonia, immerse nella “filosofia del sale marino” di Sicilia che ispirerà le terapie del benessere firmate da un accademico della più antica facoltà d’Europa, di Cosmetologia: quella di Ferrara. Rivivranno, praticate in una delle più grandi beauty farm d’Europa: quella che, coi suoi 1.500 metri quadri, sarà inaugurata tra pochi mesi a Mazara del Vallo (Trapani). E per gestire la fattoria della salute mazarese, sbarca in Sicilia un marchio noto in tutto il mondo: Jean Klèbert, società del gruppo Hib, primo in Italia, coi suoi 90 milioni l’anno di fatturato, nel settore del benessere. Il protocollo che darà vita a una joint venture tra la società che gestisce le Terme di Montecatini e la Mediterranea spa, la più grande public company siciliana del turismo (41 piccoli azionisti, 3.901.500 euro di capitale), sarà siglato sabato 5 aprile alle 11 durante una conferenza stampa che si svolgerà a Palermo, in via Principe di Belmonte 90, nella sede della società siciliana. L’operazione s’inscrive in un piano d’investimenti da 14,3 milioni d’euro per l’edificazione d’un complesso turistico-ricettivo che sarà unico nel suo genere, in Sicilia.
Nel corso dell’incontro stampa sarà mostrata su una modella l’antica pratica Babilonese della pulizia del viso per la quale, rendono noto i vertici di Mediterranea e Jean Klèbert, saranno utilizzati, “in omaggio alla storia e alla cultura del territorio”, ingredienti naturali a base di mero sale marino di Sicilia. All’incontro coi giornalisti prenderanno parte il presidente della Mediterranea, Giovanni Savalle, il responsabile Grandi Progetti della Jean Klèbert, Gianalberto Berta e Alex Gezzi, dermatologo, accademico nell’università di Ferrara.

News Correlate