venerdì, 25 Settembre 2020

La Regione Lazio deve rilanciare gli impianti termali

Lo sottolinea polemicamente il presidente dell’Osservatori Sociale, Luigi Camilloni

”La Regione Lazio non ha un indirizzo politico nel settore turistico, specie quello termale. Pur avendo ogni competenza in materia turistica delegatale dal Titolo V della Costituzione, e pur disponendo di un enorme patrimonio di risorse naturali, finora nulla e’ stato fatto. Eppure il turismo termale potrebbe essere lo strumento per il rilancio e la creazione di nuovi posti di lavoro, nell’ottica dell’esportazione di un sistema di eccellenza del made in Italy nel mondo”. Lo dice il Presidente dell’Osservatorio Sociale Luigi Camilloni.

News Correlate