Al Veraclub di Salalah per osservare gli ultimi leopardi dell’Oman

Dal 13 novembre i turisti potranno volare verso il governatorato di Dhofar, nel sud dell’Oman, per raggiungere il Veraclub di Salalah, con aerei in partenza da Roma e Milano. Il complesso, fuori dalle rotte del turismo di massa, nasce da una collaborazione con la catena alberghiera Marriott. Il resort, inaugurato nel dicembre 2015, dispone complessivamente di 186 sistemazioni.

La formula all inclusive del Veraclub Salalah comprende tutti i pasti a buffet, bevande analcoliche durante e fuori dai pasti, wi-fi nelle camere e nelle aree comuni, utilizzo di lettini e ombrelloni in spiaggia e in piscina, pratica di canoa, tennis, calcetto, beach volley, beach tennis, fitness e aquagym.

Il Dhofar è la regione più meridionale dell’Oman. Affacciata sull’Oceano Indiano, ha clima tropicale, spiagge sabbiose racchiuse fra baie rocciose, palmeti e lagune di acqua dolce. Da ottobre a maggio, quando non soffia il monsone khareef, il tempo è ideale per bagni e immersioni. Il Dhofar, per via della posizione geografica, è stata la regione che più di ogni altra nel sultanato, è stata al centro di scambi commerciali, sin dall’antichità.

A Salalah è interessante visitare il Museo dell’Incenso, all’interno di Al Balid, poiché ripercorre anche la storia marittima del Sultanato. A est di Salalah si estende la riserva naturale di Jabal Samhan, baluardo degli ultimi leopardi d’Arabia. L’offerta Veraclub Salalah con voli da Roma e Milano, trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto e 7 notti all inclusive, prevede a novembre costi a partire da 1.240 euro e in dicembre da 1.130 euro.

News Correlate