lunedì, 8 Marzo 2021

Colori e clusterizzazione dei TO per la nuova politica commerciale di Bluvacanze

Si compone di diversi colori la nuova strategia commerciale di Bluvacanze. Alla convention delle adv Bluvacanze e Vivere&Viaggiare che si è svolta venerdì 2 marzo a Milano, è stata presentata la politica commerciale del Gruppo per il 2018. Punto centrale della strategia del network è la clusterizzazione dei TO in 6 colori: blu, verde, rosso, arancio, giallo e bianco a seconda dell’impegno commerciale che l’operatore ha deciso di sottoscrivere con il network.
“Con questa suddivisione saranno i TO a scegliere in quale fascia di colore decideranno di stare – afferma Claudio Busca, dg ieisure del Gruppo Bluvacanze – In questo modo avremo un linea guida da seguire per poter indirizzare le vendite dando priorità a chi ci garantirà prodotto e marginalità”. L’obiettivo di questa strategia è quello di creare un sistema di distribuzione organizzato che possa offrire al cliente finale la possibilità di trovare un prodotto personalizzato a condizioni vantaggiose e, naturalmente, professionalità, assistenza e sicurezza.
“Per essere vincenti e unici, dobbiamo iniziare a pensare e agire diversamente – precisa Diego Borelli, direzione commerciale del Gruppo Bluvacanze – Le esigenze dei clienti, del mercato cambiano: creare valore aggiunto ed esclusività sono e dovranno essere elementi basilari per la nostra crescita”.
A supporto di questa strategia Bluvacanze ha messo a disposizione una serie di strumenti per offrire maggiore visibilità ai TO a partire da ‘Emozioni’, un travel magazine contenente una selezione delle strutture degli operatori partner a condizioni esclusive e con maggiore marginalità per le adv. “Sarà il nostro primo strumento di vendita per l’estate – prosegue Borelli – Avere prodotto ed esclusive significa essere diversi, creare valore aggiunto e poterci distinguere dalla massa”.
Oltre a questo il network mette a disposizione una serie di azioni di comarketing in grado di raggiungere diverse tipologie di target: banner o newsletter b2b dedicate ad agenzie o b2c per il cliente finale, azioni congiunte sui social network, campagne di Crm personalizzate, eventi di formazione della BluAcademy e gadget brandizzato come portadocumenti o etichette bagaglio. “Vogliamo semplificare il processo di vendita per garantire più velocità d’azione alle agenzie a seconda del cliente che abbiamo davanti”, conclude Borelli.

News Correlate