sabato, 25 Giugno 2022

La Turchia punta al mercato italiano con Oxin Travel

Focus sul mercato italiano per Oxin Travel. Il TO turco, infatti, verrà rappresentato in Italia da Tourism Connection: grazie a questa operazione, la società di consulenza, marketing e rappresentanza, guidata da Alessandro Furlotti, consolida ulteriormente la presenza nel bacino del Mediterraneo e del Medioriente.
Dopo lo stop forzato dovuto all’emergenza Covid, la destinazione punta a raggiungere i 400mila visitatori italiani. I titolari di Oxin Travel vantano oltre 25 anni di esperienza nel settore turistico e hanno messo a punto un ampio ventaglio di proposte che spaziano tra i classici tour della città ricche di storia e tradizione come Efeso, Istanbul, Bursa, Çanakkale, Konya, Pergamo, il sito termale di Pamukkale, i camini delle fate della Cappadocia o il mare blu di Antalya, Bodrum, Izmir e Kusadasi. Itinerari sempre su misura dei visitatori, classici oppure declinati sulle esigenze dei viaggiatori più avventurosi come i tour ideati per gli appassionati di trekking alla scoperta dei luoghi più remoti del Paese. Oxin Travel propone come prodotto princiale tour alla scoperta della Turchia con partenze garantite con un minimo di due persone, guide parlanti italiano e servizi di eccellenza con hotel selezionati, bus di proprietà e guide specializzate su tutto il territorio.
“Abbiamo optato per una nuova classificazione tematica, più in linea con ciò che i viaggiatori del XXI secolo cercano: esperienze e sensazioni diverse in ogni periodo dell’anno e in ogni momento della vita – spiega il management del Dmc – Di conseguenza, proponiamo viaggi pensati per lune di miele, famiglie e adulti insieme alle migliori proposte di hotel o resort luxury, senza abbandonare le nostre classiche ‘fughe’. Vogliamo rimanere un punto di riferimento per i viaggi su misura in Turchia, ed è per questo che ci stiamo evolvendo. Per costruire insieme una nuova visione, continuiamo a essere al fianco dei clienti e delle agenzie di viaggio, per sviluppare inediti progetti di viaggio. Il nostro team di professionisti saprà adattare il programma alle diverse esigenze e budget, ma sempre con la totale garanzia di serietà e sicurezza”.
“Dopo la pandemia, Oxin Travel ha deciso di focalizzare la propria attività anche sul mercato italiano con l’idea di ampliare il proprio business -spiega Alessandro Furlotti, founder & managing director di Tourism Connection – In qualità di partner, in questo anno ancora di transizione e ripresa del settore, inizieremo a penetrare sul mercato italiano stringendo i primi accordi con i principali player per programmare la destinazione che ha sempre avuto un grande appeal tra i nostri connazionali. Per il 2022 punteremo sulle proposte classiche come le città, l’intramontabile Cappadocia e i soggiorni balneari a Izmir e Kusadasi come estensione ai tour, ideali per il target leisure. Per l’anno successivo, poi, amplieremo le proposte con prodotti decisamente più innovativi”.
Tourism Connection vanta un portfolio diversificato di selezionate Dmc e proprietà alberghiere e, dopo questi due anni difficili, guarda al futuro con ottimismo grazie anche ai segnali di fiducia ricevuti dai propri partner. “Quest’anno abbiamo consolidato e rafforzato i rapporti con le aziende già rappresentate da noi in Italia, come Transatour (Marocco), The Residence by Cenizaro (Maldive, Tunis, Mauritius) e Magic Travel. -conclude Furlotti- Altre, ultimamente, si sono approcciate o hanno rinnovato l’accordo per far ripartire e espandere grazie a noi le proprie attività sul territorio come Vietnam Travel And Cruise, Enc Tours (Azerbaijan), Steps Dmc (Argentina), Darvesh Tours (Uzbekistan), MyTourBox (India) e Madagascar Explorer”.

News Correlate