venerdì, 23 Aprile 2021

Luglio positivo per Nicolaus in Sardegna, Puglia, Sicilia e Calabria

La crescita del prenotato di Nicolaus tiene un ottimo ritmo anche a luglio, quasi al passo con i volumi registrati a giugno, mese che ha prodotto un vero e proprio boom con un + 32% rispetto al 2016. Stagione da incorniciare per la Sardegna, anche grazie all’incremento di camere nei Nicolaus Club e al piano trasporto messo a punto dal TO per l’isola, con voli dai principali aeroporti italiani e collegamenti via nave, operati da più porti, in virtù degli accordi con le principali compagnie di navigazione.

Proprio per soddisfare le numerose richieste last minute relative alla destinazione, dal 29 luglio sono previste rotazioni supplementari da Malpensa per Olbia. Analogo il quadro generale della Sicilia, che, anche in relazione alla notevole richiesta di pacchetti per i due prodotti ubicati nella parte occidentale, vede crescere le risorse del volato, con posti supplementari da Malpensa per Palermo, prenotabili a partire dal 30/7.
L’impianto di voli sarà fondamentale per soddisfare le richieste di un mercato in nuova ascesa, che non segnerà battute di arresto per tutto il mese di agosto. Anche la performance della Puglia mette il 2017 tra gli anni da ricordare, con un tutto esaurito, registrato settimana dopo settimana, nei 7 Nicolaus Club della regione. Dopo un mese eccellente, le prime disponibilità, infatti, sono presenti in calendario dal 30 luglio in avanti.
“Abbiamo deciso di rilanciare, incrementando il numero dei posti volo soprattutto per la Sardegna e la Sicilia anche conseguentemente alle richieste in grande crescita provenienti dal Nord Italia. Abbiamo ancora buone disponibilità di camere nei nostri Nicolaus Club e posti volo per le prossime settimane anche in Puglia, Basilicata e Calabria, nonché in Spagna e Grecia. Quest’anno siamo riusciti a eliminare gli adeguamenti carburante per il mese di agosto anche per le destinazioni del Mediterraneo. Li avevamo, comunque, assorbiti quasi totalmente nei mesi precedenti, grazie a un’ottima contrattazione con i vettori che utilizziamo e l’andamento al ribasso dei valori del jet fuel”, commenta Gateano Stea, direttore commerciale Nicolaus.

News Correlate