martedì, 21 Maggio 2024

Naar chiude 2023 con aumento di fatturato e staff

Naar Tour Operator è pronto a concludere l’anno in positivo con un fatturato di 65 milioni e con una decina di nuove assunzioni su più reparti. I risultati del 2023 sono frutto di diversi ingredienti che hanno contributo al raggiungimento del risultato, tra cui la capacità di credere nelle agenzie, gli investimenti in ambito tecnologico e le relazioni con i partner.

Fino ad oggi sono stati ottenuti risultati soddisfacenti, in cui si è registrato un +15% rispetto al 2019 e un aumento del 40% sul 2022. La curva di crescita si è mantenuta costante e le previsioni per il 2024 lasciano presagire un ulteriore passo in avanti, seppur mantenendo un atteggiamento di cautela e di osservazione su quanto accade.

“Con grande piacere, possiamo affermare che Naar Tour Operator ha superato la parentesi del Covid, registrando un fatturato caratterizzato da grandi soddisfazioni e una buona redditività. I numeri riflettono la reputazione e il rispetto consolidati nel corso degli anni sul mercato e ci attendiamo una crescita trasversale e capillare anche nel 2024, con un obiettivo di ulteriore crescita”, cCommenta Frederic Naar, il CEO dell’azienda.

Parallelamente alla crescita di fatturato, è stato implementato anche un progetto di rafforzamento del personale a sostegno delle attività operative e al perseguimento degli ambiziosi obiettivi. Gli inserimenti avvenuti da gennaio 2023 e previsti per i prossimi mesi, sono da intendersi in tutti i reparti e in tutte le sedi del tour operator, a riprova della crescita strutturata e controllata dell’azienda.

Nello specifico, per rispondere al forte aumento di richieste per l’Oriente, che ad oggi si posiziona al secondo posto in termini di fatturato e passeggeri (subito dopo gli Stati Uniti), è stata necessaria l’integrazione di nuovo staff per sostenere la tendenza di forte crescita, soprattutto del Giappone.

A febbraio 2023 Naar Tour Operator, che vanta una lunga esperienza di viaggi su misura lungo raggio, ha aperto le vendite di alcune destinazioni europee con la stessa attenzione, puntualità e cura del dettaglio che da sempre caratterizza le destinazioni storiche. La Product Manager Valentina Bosco, grazie alla buona risposta del mercato, è stata affiancata da due nuove risorse operative.

In concomitanza con l’aumento dello staff operativo, anche la rete commerciale si è rafforzata, aggiungendo alla squadra Andrea Cavagna, che vanta un’importante esperienza nel settore e che presidierà alcune agenzie di viaggio lombarde. Per supportare l’evoluzione in termini di comunicazione, iniziata con il rebranding e che arriverà al suo apice nei prossimi anni, Naar Tour Operator ha investito anche in una nuova risorsa per la posizione di Marketing & Communication Manager.

L’apparato tecnologico che è da sempre il punto distintivo di Naar Tour Operator, ha aggiunto due risorse al suo organico, per permettere alla piattaforma B2B di essere sempre al passo con i tempi e offrire ai partner commerciali il meglio che la tecnologia mette a disposizione. L’onda di crescita positiva che ha caratterizzato il 2023 di Naar Tour Operator, ha investito anche Naar Voyages, il tour operator francese che ha esportato il modello di business oltralpe. Naar Voyages nel 2023 si è infatti proposto sul mercato francese e i buoni feedback ricevuti dagli agenti hanno fatto vincere la scommessa di un investimento internazionale e fatto aumentare lo staff da 3 a 8 persone.

La fine dell’anno è il momento propizio per riflettere sulle esperienze passate, valutare le sfide affrontate, nonché per pianificare e stabilire gli obiettivi per il prossimo anno. Il 2023 è stato un anno di soddisfazioni e per consolidare i numeri ottenuti, Naar Tour Operator investirà sulle buone pratiche e si concentrerà su nuovi progetti, prodotti e servizi all’altezza delle esigenze dei viaggiatori e del mercato, in continuo cambiamento.

News Correlate