venerdì, 14 Maggio 2021

Alla scoperta dell’Uzbekistan con Apatam Viaggi

Dici Uzbekistan e il pensiero corre subito a Buckara, Samarcanda e Khiva, che ne sono l’emblema turistico e culturale, oppure ad Alessandro Magno ed a Gengis Khan, a Tamerlano ed a Marco Polo, che ne rappresentano l’emblema storico, così come le lunghe carovane di cammelli battriani carichi di ogni merce, odorose di spezie in una babele di lingue e di caratteri somatici, che per due millenni hanno solcato queste contrade lungo la mitica Via della Seta, per portare prodotti ed idee dalla Cina al Mediterraneo.

Un possibile itinerario parte da Urgench, raggiunta in volo dall’Italia, e si prosegue per la vicina Khiva, il cui centro storico è il più antico e il meglio conservato delle tre. Dopo aver attraversato il vasto deserto di Kyzyl Kum si approda a Bukhara, capitale nel IX sec. del regno persiano samanide, rappresenta la città sacra per eccellenza dell’Asia centrale. Con i suoi edifici millenari, 140 monumenti protetti e un centro storico tuttora abitato e immutato negli ultimi due secoli, rappresenta uno dei luoghi migliori per farsi un’idea di come fosse la regione prima dell’arrivo dei russi.
Si prosegue quindi per Samarcanda, quasi al confine con il Tagikistan, già prospera nel V sec. a.C. sotto il dominio persiano a cui pose termine il macedone Alessandro, era il principale caravanserraglio sulla Via della Seta e divenne splendida quando assunse al ruolo di capitale dell’impero di Tamerlano, spietato ma anche attivo mecenate dell’arte e della cultura, facendole assumere un ruolo egemone in tutta l’Asia centrale. Ultima tappa nella capitale Tashkent, città cinquecentesca molto ricca di musei; la grande moschea contiene un enorme Corano, il più antico del mondo, macchiato nel 655 dal sangue del califfo Osaman.

Apatam Viaggi’ (www.apatam.it), specializzato in percorsi culturali di scoperta con accompagnatore qualificato in tutto il mondo, propone un itinerario di 8 giorni dedicato alla visita delle tre maggiori città storiche dell’Uzbekistan. Unica partenza di gruppo con voli di linea da Milano il 20 ottobre , guide locali di lingua italiana, pernottamenti in hotel a 3 e 4 stelle con pensione completa, quota da 1.900 euro in doppia tutto compreso.

News Correlate