sabato, 23 Ottobre 2021

Aiuti illegittimi a Ryanair e Transavia, la Francia dovrà rispondere all’Ue

La Francia dovrà rispondere davanti alla Corte di giustizia dell’Ue del mancato recupero di aiuti concessi in tre aeroporti locali (Pau, Nimes e Angouleme) a Ryanair e giudicati dalla Commissione europea incompatibili con le regole del mercato unico. Bruxelles ha anche precisato che l’importo da recuperare è pari a dieci milioni di euro e comprende anche le agevolazioni concesse a Transavia sull’aeroporto di Pau. 

Il deferimento della Francia alla Corte è stato deciso dopo che la Commissione ha constatato che Parigi non ha fatto nulla per adeguarsi alla decisione con la quale, il 24 luglio del 2014, Bruxelles aveva intimato di recuperare dalle due compagnie aeree interessate gli aiuti ricevuti in violazione delle norme sulla libera concorrenza.

Gli aiuti ritenuti illegittimi, spiega in una nota la Commissione, sono stati riconosciuti alle due compagnie attraverso accordi contrattuali e commerciali che hanno consentito loro di usufruire di tariffe scontate per poter operare nei tre scali aeroportuali francesi. 

News Correlate