sabato, 31 Ottobre 2020

Delrio: cura del ferro funziona. Nel 2016 cresce circolazione di pax

“La cura del ferro funziona, nel 2016 la circolazione delle merci e dei passeggeri su ferro è cresciuta. Ciò dimostra che anche in Italia è possibile liberare le strade di macchine e di camion”. È quanto ha affermato Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, partecipando alla cerimonia di abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria Induno, nel varesotto, sulla linea ferroviaria Arcisate-Stabio che, come ha confermato lo stesso ministro, sarà inaugurata entro fine anno.    

La nuova tratta, che si appresta ad essere completata con tre anni di ritardo al costo di 260 milioni di euro, fa parte del “più importante disegno strategico di collegare il sud della Svizzera con l’aeroporto di Malpensa e che si sta muovendo su diverse direttrici, come quella di fare di Genova il porto della Svizzera”, ha spiegato Delrio.

“Con il Governo elvetico l’Italia ha concordato un cronoprogramma che stiamo rispettando.  Quando son venuto qui nel 2015  da parte degli svizzeri vedevo qualche sorrisetto, ma l’ultima volta al ministero gli stessi ci hanno detto che siamo precisi e puntuali come gli svizzeri”, ha ricordato il ministro, sottolineando l’importanza, sul piano internazionale, “che l’Italia rispetti i propri impegni”. 

News Correlate