giovedì, 29 Ottobre 2020

Fs puntano su Rock, il nuovo treno regionale in produzione nel 2019

“C’è un salto di qualità che fa sì che se oggi una persona sale su un Freccia 1000, ma anche su un Frecciarossa Etr 500, si sente, passatemi il termine, sicuramente più ‘figo’ di uno che va in automobile. Questo sul regionale non ce l’abbiamo ancora fatta a farlo, ma sono assolutamente convinto che questo treno sarà in grado di fare il salto, perché è un treno che non solo ha delle performance tecniche, negoziate anche durante la gara, ma anche per la bellezza della linea e per il comfort interno”. Lo ha detto Renato Mazzoncini, ad di Fs, a Pistoia alla presentazione del modello del nuovo treno Rock, destinato ai trasporti regionali e che sarà realizzato da Hitachi Rail Italy.   

“E’ un treno che secondo noi sarà davvero la svolta per il trasporto regionale”, ha commentato Barbara Morgante, ad di Trenitalia.  “Il gruppo Fs – ha detto ancora Morgante – ha inserito come uno degli obiettivi prioritari, se non il prioritario, quello di innalzare la qualità del livello della mobilità per quanti si muovono sui mezzi regionali, in particolare sui nostri treni, quindi vogliamo con questo treno rispondere proprio a questi obiettivi”. “E’ un treno molto performante – ha aggiunto – ma soprattutto è un treno bello da vedere e molto confortevole”.

“Il contratto – ha spiegato Maurizio Manfellotto, ceo di Hitachi Rail Italy – prevede che noi dobbiamo omologare questo treno ai primi del 2019. Manterremo sicuramente questo obiettivo, come abbiamo fatto sempre, e poi, successivamente, a partire maggio del 2019, ogni mese verranno consegnati 4 treni. Questo primo contratto è previsto per 39 convogli, che sono quelli destinati all’Emilia Romagna, ovviamente ci aspettiamo che tutti e trecento ci vengano assegnati, perché ci saranno contratti diversi con le varie regioni”.  

 

News Correlate