giovedì, 18 Luglio 2024

L’Europa dei taxi si mobilita contro Uber

Da Londra a Roma, passando per Parigi, Berlino e Milano, l'Europa oggi è stata attraversata da uno sciopero dei taxi. Una protesta internazionale che ha al centro del suo mirino Uber, la società californiana la cui app, che prende piede soprattutto fra turisti e viaggiatori, permette di trovare ovunque auto da noleggiare con autista: una concorrenza sleale intollerabile per i tassisti.  
La protesta anti-Uber è partita fra i tassisti britannici, che da molti anni, come i loro colleghi del resto d'Europa e in Italia, denunciano la loro convivenza accanto al proliferante mercato delle Ncc. Cortei in diverse grandi città, come Parigi, Berlino e Amburgo, Napoli e Roma.

News Correlate