Ministero Trasporti riduce scioperi aerei a 4 ore del 14 gennaio

Ridotti da 24 a 4 ore gli scioperi previsti nel settore del trasporto aereo di domani, martedì 14 gennaio. Lo ha disposto la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, con propria ordinanza, riducendo gli stop e concentrandoli nella fascia oraria 13-17. Si tratta degli scioperi del personale Enav; del personale Enav in servizio all’APT di Ciampino; del personale Enav in servizio all’ACC di Roma; del personale Enav in servizio al CA di Bari; del personale Enav in servizio all’ACC di Brindisi; di Air Italy (quello proclamato da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl T.A., quello proclamato da Anpac, Anpav e quello del personale di terra a Malpensa); del personale navigante tecnico di Alitalia proclamato Navaid-Naca Piloti AZ.

I restanti scioperi di 4 ore, di valenza nazionale ed interregionale, programmati nello stesso giorno ma in altra fascia oraria, si svolgeranno nella stessa fascia oraria, 13-17. Il provvedimento – precisa il ministero – si è reso “necessario ed urgente allo scopo di evitare un pregiudizio grave ed irreparabile al diritto di libera circolazione”.

Contrariati i sindacati secondo cui la riduzione degli scioperi imposta dal ministero “rappresenta una grave limitazione della libertà di sciopero, che è lo strumento estremo in democrazia a cui i lavoratori ricorrono quando sono minacciati da sfruttamento, crisi o licenziamenti”. “Il Governo da una parte non dà gli strumenti necessari per le tutele dei lavoratori e dell’occupazione del settore – sottolineano i rappresentanti sindacali – e dall’altra impedisce ai lavoratori di scioperare. Non è questo quel che ci aspetteremmo da un Governo, che dice di essere dalla parte dei lavoratori più deboli”.

News Correlate