martedì, 28 Settembre 2021

Treni puntuali, italiani i più scontenti d’Europa

E' l'Italia il Paese col più alto tasso di insoddisfazione per puntualità ed affidabilità dei treni. Lo rivela un'indagine di Eurobarometro, secondo cui l'Italia ha il 44% degli insoddisfatti seguita da Germania (42%), Polonia (40%) e Francia (39%). Le percentuali europee in positivo più alte si registrano in Irlanda, Lettonia, Austria e Gran Bretagna (sopra il 73%).
Secondo i rilevamenti di Eurobarometro solo il 59% degli europei è soddisfatto per la frequenza dei treni. In particolare, l'Italia e gli abitanti dei Paesi del centro e del sud-est hanno i tassi di soddisfazione più bassi. 
La nota positiva è sul trattamento dei reclami: la soddisfazione è aumentata di 11 punti percentuali dal 2011. In 4 Stati membri (Francia, Lettonia, Finlandia e Spagna), è addirittura migliorato di oltre 20 punti percentuali. Intanto solo il 35% dei cittadini europei utilizza treni intercity più volte l'anno, anche se l'83% vive entro i 30 minuti dalla stazione ferroviaria. Il 32% degli europei non prende treni intercity, mentre il 53% non usa treni suburbani, anche se il 31% di questi vive ad una distanza entro i 10 minuti da una stazione ferroviaria.

News Correlate