lunedì, 23 Novembre 2020

A New York record di arrivi dall’Italia

Nel 2010 raggiunto il traguardo di 468 mila connazionali, ora la Penisola è ilquarto mercato europeo

Segnano quota 468 milagli italiani che hanno visitato la città di New York nel 2010, l'8,5% in più rispetto al 2009. Con tale risultato il nostro Paese si colloca al 4° posto tra i Paesi europei per numero di arrivi a New York, dopo Regno Unito, Francia e Germania.
"Anche a livello globale – commenta Diarmaid O'Suillivan, First Vice President Tourism Development di NYC & Company – il 2010 è stato un anno record per la città con 48,7 milioni di visitatori da tutto il mondo, il 6,9% rispetto al 2009. Il trend di visitatori è in crescita anche per il 2011, anno marcato da grandi eventi internazionali come l'apertura del 9/11 Memorial a Lower Manhattan e il 125° anniversario della Statua della Libertà. Questi dati rendono ancora più realistico il raggiungimento dell'obiettivo fissato dal sindaco Micheal R. Bloomberg di 50 milioni di visitatori entro il 2012".
Particolare attenzione è rivolta alla formazione degli adv; a loro infatti è dedicata la Travel Trade Academy, corso di formazione online sulla città sviluppato in Italia e in altri 30 paesi e che vede ad oggi 1.200 agenti italiani iscritti che prevede sette lezioni di approfondimento su differenti argomenti. Per sviluppare un dialogo diretto con il consumatore, agli inizi del 2011 sono state lanciate le pagine ufficiali di facebook e twitter in Italia e in altri 8 mercati internazionali. Tra le prossime iniziative sul mercato italiano sarà la partnership tra NYC & Company e Viaggidea che prevede il lancio a novembre della campagna pubblicitaria outdoor nelle città di Genova, Bologna e Parma per un totale di 10 settimane, oltre ad un fitto programma di collaborazione a supporto del trade. 

News Correlate