mercoledì, 30 Settembre 2020

Associazioni consumatori chiedono nuovo fondo di garanzia

Si punta a garantire la totale copertura o riprotezione a chi ha comprato solo il biglietto aereo

Costituire un "nuovo" Fondo di Garanzia che tuteli i viaggiatori nei casi di fallimento di tour operator e di insolvenza delle compagnie aeree visto che quello attuale sta dimostrando del tutto inefficace, poiché a fronte di una cessazione repentina delle operazioni lascia i passeggeri italiani privi di qualsiasi protezione. E' la richiesta avanzata dalle associazioni dei consumatori Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Movimento Consumatori in una proposta inoltrata al ministero del Turismo.
In sostanza, le associazioni hanno proposto la costituzione un Fondo, a carico delle compagnie aeree oltre che dei tour operator, che possa invece garantire la totale copertura o riprotezione in caso di insolvenza, fallimento o rimpatrio di emergenza.  
"L'inclusione nella copertura non solo dei turisti che hanno acquistato pacchetti di viaggio ma anche di coloro i quali hanno comprato solo un biglietto aereo – spiegano – costituirebbe un notevole passo avanti nella tutela dei consumatori. Sarebbe inoltre opportuno cogliere l'occasione per riformare anche il sistema di amministrazione del Fondo, che attualmente risulta eccessivamente complesso e farraginoso, istituendo prima di tutto un Comitato unico di gestione".   

La necessità di provvedimenti in materia è stata evidenziata anche dal Parlamento Europeo che, ritenendo insufficienti gli attuali strumenti di tutela, ha esortato la Commissione Ue ad elaborare una proposta legislativa al riguardo.

 

News Correlate