giovedì, 24 Settembre 2020

Baleari, albergatori contro salto del balcone, già 9 morti

Per frenare l’ultima follia dell’estate minacce e sanzioni in arrivo

Albergatori di Ibiza e Maiorca sul piede di guerra contro i turisti che provano il 'balconing', ovvero il lancio dal balcone dopo una notte di alcool e droga, con epilogo spesso in ospedale, o anche peggio. I morti sono già quattro nel 2010 nelle due isole delle Baleari, epicentro dell'ultima moda dello sballo estivo, nove in tutta la Spagna. Nella maggior parte dei casi, ci si lancia per tuffarsi nella piscina, anche dal quarto o quinto piano. Oppure per passare nella camera delle ragazze, o solo per fare ridere gli amici. Ma a volte il salto finisce con un corpo che si schianta sul pavimento attorno alla piscina o sulla strada. C'é chi finisce in ospedale. Ma per i meno fortunati il salto è definitivo. Ora, però gli albergatori delle Baleari non ci stanno più e propongono denunce e multe: 50 euro per chi finisce in piscina dopo le 22.30 per chi salta dal balcone. Molti alberghi stanno chiudendo i balconi con pareti di vetro dissuasive. A Magaluf, paradiso del 'turismo della birra' inglese, il proprietario di un hotel chiede il rimpatrio immediato dei giovani che si danno al balconing.

News Correlate