Blastness scommette e investe sul futuro degli hotel indipendenti 

Blastness, partner da 15 anni degli albergatori italiani con in portfolio 750 strutture ricettive, partendo dalla constatazione che lo sforzo maggiore, deve essere orientato ad affrontare un mercato sempre più digitale, veloce e competitivo, ha messo a punto una strategia per gli hotel per i quali sarà sempre più strategico ottimizzare i canali, i mercati e la segmentazione, massimizzare la capacità di acquisire nuovi clienti e disintermediare rispetto alle Online Travel Agencies per incentivare l’acquisto diretto di camere.  Per l’azienda guidata da Andrea Delfini,  sarà sempre più importante migliorare la presenza online e incrementare le marginalità.
Blastness che dal 2004 offre agli hotel indipendenti strumenti per sfruttare al meglio le opportunità del mercato digitale, ha studiato soluzioni contrattuali per supportarli finanziariamente nel 2020. L’azienda è pronta a investire sul loro futuro pur sapendo che il suo compenso arriverà quando le strutture ricettive ricominceranno ad incassare e a guadagnare. Blastness offre la possibilità di stipulare un contratto di partnership a medio termine che prevede l’implementazione dei sistemi e dei servizi nel 2020 e un tempo di copertura dell’investimento in relazione il raggiungimento di obiettivi di fatturato e di performance nel quinquennio 2021-2025. L’azienda propone anche contratti di fornitura rateizzata per l’acquisto di tecnologie e servizi. Il vantaggio consiste nella possibilità di rateizzare l’investimento nel triennio 2021-2023 senza interessi, con un periodo di “pre-ammortamento” fino a dicembre 2020. E poiché in un contesto di accelerazione della digitalizzazione è evidente come sia fondamentale investire in campagne di advertising online, Blastness propone campagne Pay Per Click sui principali motori di ricerca, metamotori e social network, a compenso variabile in base al valore delle prenotazioni tracciate. Sono queste le soluzioni personalizzate e flessibili ideate dall’azienda non solo per superare questo momento di difficoltà e cambiamento ma anche per guardare, insieme agli hotel, al futuro della distribuzione elettronica di camere.

News Correlate