TESTMSL

Booking.com annuncia le finaliste dei suoi Technology Playmaker Award 2020

Booking.com ha annunciato le finaliste dei suoi ‘Technology Playmaker Award’ per il 2020. Il premio, arrivato alla 3^ edizione, celebra le imprenditrici che stanno cambiando intere aziende, business e comunità grazie alla tecnologia e ispirando la nuova generazione di donne in posizioni di leadership nel tech. Tra i progetti di quest’anno troviamo il ‘coding caravan’ per insegnare i linguaggi di programmazione alle ragazze in Kirghizistan, una piattaforma educativa online per promuovere l’inclusione di donne e ragazze in Argentina in ambito finanziario, e un’organizzazione che vuole unire gli sforzi della comunità tech internazionale per rispondere ai bisogni di rifugiati, richiedenti asilo e persone in difficoltà.

Le 45 finaliste in 9 diverse categorie arrivano da 20 Paesi, tra cui Argentina, Australia, Bolivia, Giappone, Israele, India, Nigeria, Singapore, Emirati Arabi Uniti e Regno Unito. Sono stati selezionati progetti già avviati o in crescita che avevano in comune l’innovazione in campo tech, l’utilizzo fuori dagli schemi della tecnologia per il business e la società, e la volontà di promuovere la diversità e l’inclusione. Le idee proposte spaziano da novità in campo medico e per la salute delle donne, a energie rinnovabili e soluzioni di tecnologia finanziaria e pagamenti, fino alla creazione di opportunità per imprenditrici e startup fondate da e per le donne, per portare avanti la discussione su diversità e inclusione nel mondo tech.

Lanciato nel 2017, il premio si rivolge alle donne che stanno trasformando il mondo del lavoro, le aziende e le comunità utilizzando la tecnologia in modo innovativo, ispirando le generazioni future per una leadership nel tech tutta al femminile. Inoltre, vuole celebrare l’impegno di chi sostiene a gran voce il cambiamento, per mettere in discussione lo stato delle cose e rendere il settore più accogliente, diversificato e inclusivo.

“Ciascuna finalista del Technology Playmaker Award di quest’anno ha portato incredibili storie di successo, sia dal punto di vista dell’innovazione che dello spirito d’iniziativa, leadership e senso comunitario, ponendosi come mentore e figura di riferimento per le generazioni a venire, in nome di un futuro più inclusivo. Queste esperte di tecnologia e sostenitrici della diversità vengono da economie emergenti o centri tech già affermati e, grazie al loro talento, portano una ventata di ottimismo per il futuro dell’intero settore”, spiega Gillian Tans, Chairwoman di Booking.com.

Le vincitrici saranno annunciate durante la cerimonia di premiazione, che si terrà a Londra giovedì 26 marzo 2020. Le 9 categorie sono state scelte per riconoscere il più possibile i tanti campi in cui le donne stanno facendo la differenza nel settore tecnologico. La vincitrice di ciascuna categoria riceverà un premio di 5.000 €, che potrà anche essere donato in beneficenza. Il titolo di Technology Playmaker del 2020 sarà assegnato a chi ha vinto una delle altre categorie e prevede un premio di 10.000 euro. Le vincitrici saranno scelte da una giuria di 14 membri, tra dirigenti nel mondo del tech, imprenditori e imprenditrici e figure in prima linea nel sostenere la diversità e l’inclusività nel settore. Tra i giurati di quest’anno troviamo Sheree Atcheson, Head of Diversity and Inclusion presso Monzo, Kimberly Bryant, fondatrice e CEO di Black Girls CODE, Ruth Chandler, Chief People Officer presso Skyscanner, Julien Codorniou, Vice Presidente di Workplace (Facebook), e Gillian Tans.

La lista completa delle finaliste è disponibile sul sito dei Technology Playmaker Award.

News Correlate