Coop Italia aderisce al Manifesto per il Turismo #ripartiamodallitalia

Coop Italia aderisce a #ripartiamodallitalia, il Manifesto per il Turismo Italiano, per supportare e rilanciare il futuro di uno dei comparti più importanti del Made in Italy, a partire dal turismo organizzato. E lo fa con l’adesione di Maura Latini, AD Coop Italia, alla sottoscrizione lanciata su Change.org.

“Crediamo sia necessario in questo momento sostenere un settore strategico per il nostro Paese e porci al fianco di imprese in questo momento in grande difficoltà, ma anche a fianco dei consumatori che immaginiamo vorranno ritornare a viaggiare potendo contare, una volta passata l’emergenza, su aziende qualificate, capaci di garantire trasparenza e professionalità in un settore che cambierà radicalmente per molto tempo”, sottolinea Maura Latini. Il sistema Coop è attivo anche nei viaggi, con Robintur Travel Group, il gruppo che detiene anche la più grande rete italiana di agenzie di viaggio dirette in Italia, con le insegne Robintur e Viaggi Coop, e porta in questo settore i valori della cooperazione di consumatori.
“Ci auguriamo che anche i soci Coop – aggiunge Latini – vorranno sottoscrivere il Manifesto, per testimoniare il loro interesse per il futuro del settore”.

L’adesione al Manifesto è aperta a tutte le sigle, le aziende e gli operatori del settore e ai consumatori, che possono aderire alla piattaforma su change.org (link http://chng.it/Zkr2zpjRXc).

Il Manifesto per il turismo italiano lancia l’allarme per dar voce all’intera filiera ed è stato promosso dalle associazioni ASTOI Confindustria Viaggi (che rappresenta il 90% del tour operating in Italia), FTO (che raccoglie il mondo della distribuzione turistica con network e agenzie indipendenti e altri segmenti del settore) e importanti operatori del comparto come Robintur Travel Group, Gruppo Gattinoni e Alpitour World. Un’iniziativa che chiama a raccolta le istituzioni, le imprese, tutti coloro che vivono di turismo e quanti, anche da semplici cittadini e viaggiatori, vogliono esprimere il proprio sostegno e far ripartire nel prossimo futuro quello che è, nel suo insieme, un settore economico fondamentale per il Paese e uno dei suoi elementi di orgoglio e identità più forti. Un motore della società, della cultura e dell’Italia intera, messo in grave crisi dall’emergenza sanitaria in corso. www.ripartiamodallitalia.it

News Correlate