Cresce il flusso di turisti cinesi in Italia, Enit lancia piano marketing ad hoc

Tra gennaio e ottobre 2019 i turisti stranieri hanno speso in Italia 40 miliardi di euro, e fra loro crescono i cinesi, che nel 2018 erano stati circa 3 milioni. Sulla base di questi dati, l’Enit ha presentato il suo piano annuale di marketing per promuovere il Bel Paese come destinazione di viaggio, con particolare attenzione proprio alla Cina.

Al centro delle nuove campagne per la promozione del turismo in Itala ci sono i mercati dell’Asia, in particolare la Cina, e si punta sui giovani, che hanno la maggiore capacità di spesa”, riporta un comunicato dell’Enit.

In questo frangente Enit ha annunciato una serie di misure, tra cui l’apertura di nuovi uffici a Shanghai e Guangzhou, il lancio di una campagna per promuovere l’Italia su WeChat, piattaforma di social media cinese, e lo sviluppo di un maggior numero di voli diretti tra i due Paesi. Prenderà parte inoltre a diverse fiere in Cina per promuovere il turismo italiano.

“Nel mondo ci sono solo due città che hanno due siti patrimonio dell’umanità dell’Unesco ciascuna – ha detto Giorgio Palmucci, presidente dell’Enit – Una è Pechino e l’altra è Tivoli, e pochissimi lo sanno, ricordando che Tivoli, alle porte Roma, ospita Villa Adriana e Villa d’Este”.

“Il turismo è un bene economico di primaria importanza per il nostro Paese”, ha commentato Lorenza Bonaccorsi, sottosegretario di Stato del Ministero per i beni e le attività culturali, aggiungendo che secondo le stime della Banca d’Italia e di Eurostat, l’agenzia

statistica dell’Unione europea, il settore turistico occupa 4,2 milioni di persone e contribuisce per il 13% al prodotto interno lordo (Pil) italiano.

Il piano coincide anche con l’Anno della Cultura e del Turismo Cina-Italia 2020, che prenderà il via il 21 gennaio a Roma.

Secondo il ministero della Cultura e del Turismo cinese, oltre 100 eventi si svolgeranno nell’ambito della manifestazione lunga un anno, che riguarderanno i campi dello spettacolo, delle arti visive, dei beni culturali, del turismo e del design creativo.

News Correlate