martedì, 29 Settembre 2020

Crollo dei turisti stranieri in Spagna: -3,2% ad ottobre

Catalogna e Baleari restano le più visitate mentre si riducono i pernottamenti degli spagnoli (-11%)

Prima battuta d'arresto per il turismo spagnolo. Dopo mesi di crescita ininterrotta, ad ottobre, gli arrivi dei turisti stranieri in Spagna sono diminuiti del 3,2% su base annua. Secondo i dati sui Movimenti alle Frontiere (Frontur), poco più di 5 milioni di turisti hanno visitato ad ottobre il Paese e, per provenienza, sono i visitatori italiani ad aver registrato il maggiore decremento (-26% rispetto a ottobre 2011), seguiti da quelli olandesi (-14%), da quelli britannici, francesi e tedeschi; mentre sono aumentati gli statunitensi (+6,7%) e i latinoamericani (+11,2%).
La Catalogna e le isole Baleari restano le regioni più visitate, mentre risultano in calo Madrid (-8,9%), l'Andalusia (-7,4%) e la Comunità Valenciana (-4,7%).
Allo stesso modo ad ottobre si sono ridotti i pernottamenti in hotel del 3,6% su base annua: mentre quello stranieri sono aumentati dello 0,4%, quelli degli spagnoli sono crollati dell'11%, per effetto della recessione. Nei primi dieci mesi dell'anno, hanno visitato la Spagna 52.053.000 turisti, pari a un aumento del 3,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

News Correlate