giovedì, 21 Gennaio 2021

Immacolata/2, Bocca: brusca battuta d’arresto per turismo

Presidente Federalberghi spera che tra le misure non rientri anche aumento iva per settore al 12%

"Lo scarso innevamento delle principali località sciistiche, sfavorito anche da temperature al di sopra della media stagionale, e il clima di incertezza collegato alla situazione economica generale, fanno segnare una brusca battuta d'arresto per uno dei pochi settori economici che nel corso del 2011 aveva manifestato interessanti segnali di recupero". È quanto afferma Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, alla lettura dei risultati dell'indagine previsionale sul ‘ponte' turistico dell'8 dicembre svolta dalla Federazione con il supporto tecnico dell'Istituto ACS Marketing Solutions dal 28 novembre al 2 dicembre, intervistando con il sistema C.A.T.I. (telefonico) 3.000 italiani maggiorenni rappresentativi di oltre 50 milioni di consumatori dell'intera popolazione maggiorenne.
"Si tratta – commenta Bocca – di una battuta d'arresto che fotografa perfettamente la situazione economica al punto dal condizionare qualsiasi scelta delle famiglie italiane, comprese purtroppo anche quelle in campo turistico. L'auspicio – conclude – è che tra le misure adottate dal governo Monti non scatti a settembre del 2012 anche l'aumento dell'iva dal 10% al 12% che costituirebbe per il comparto un elemento destabilizzante, dall'imprevedibile impatto sull'economia e l'occupazione".

News Correlate