venerdì, 30 Luglio 2021

Msc e Costa pronte a riportare i crocieristi in Spagna

Spagna e crociere sono un binomio indissolubile. Lo sanno bene Msc e Costa, protagoniste della tavola rotonda “Il turismo di crociere nel post covid” che si è svolta nella seconda e ultima giornata di lavori della “Spagna Virtuale Face 2 Face 2021”.

“In Spagna torniamo dal 28 giugno – ha sottolineato Leonardo Massa, country manager MSC Crociere – con l’arrivo di Msc Grandiosa al porto di Barcellona ogni settimana e poi a fine luglio la Spagna sarà di nuovo protagonista con l’arrivo della nuovissima Msc Seashore. Intanto, dai consumatori registriamo già una gran voglia di vacanza e desiderio di tornare a viaggiare. Del resto, il comparto crocieristico è stato il primo a ripartire nel turismo, già nell’agosto 2020, il che ha permesso di creare un protocollo di sicurezza che attualmente è il più affidabile ed è diventato anche il punto di riferimento per tutta l’ospitalità. Ora affrontiamo l’estate con un gran dispiegamento di forze nel Medirraneo con 6 navi, di cui tre nel Tirreno e tre nell’Adriatico. Inoltre abbiamo previsto anche una crociera in Nord Europa con la connessione charter con Alitalia, che farà da test visto che per la stagione invernale prevediamo di vendere crociere negli Emirati e ai Caraibi”.

Pronta a partire anche Costa Crociere: “per tutte le compagnie crocieristiche – ha aggiunto Carlo Schiavon, Country Manager Italy – la Spagna è una destinazione primaria oltre che importante fonte di traffico. Finora siamo stati più prudenti posizionando 4 navi nel Mediterraneo, ma dai primi di luglio con Smeralda inziieremo le crociere con scalo in Spagna, a Barcellona e Palma di Maiorca, mentre da settembre si aggiungerà Costa Firenze che oltre a Barcellona e Palma fermerà anche a Ibiza. C’è grandissima voglia di viaggiare e ci sono già segnali incoraggianti sulla domanda di crociere per quest’estate”.

Sul fronte della strategia commerciale, entrambe le compagnie hanno confermato che continueranno a puntare sulle agenzie di viaggio. “Rispetto al 2019 – ha spiegato Massa – non abbiamo cambiato proposta commerciale, anzi l’impegno è stato portare le adv a bordo per testare quello che facciamo e perchè loro stessi siano testimonial del lavoro che facciamo e devo dire che questa strategia si sta ripagando in questa fase con una forte crescita della domanda. Inoltre, essendo cambiate con il covid le abitudini di consumo, ci sarà un maggiore livello di supporto alle adv anche sul piano digitale”.

“Da maggio – ha detto Schiavon – Costa ha portato in crociera più di 2 mila adv proprio per fargli toccare con mano il prodotto e il protocollo e capire come può essere godibile una vacanza in crociera nonostante la pandemia e le tante restrizione. Dunque, non abbiamo stravolto l’impianto commerciale, e anzi abbiamo fattoa nche degli investienti per convincere il consumatore ad andare in vacanza in sicurezza. Sul piano delle promozioni, è attiva Summer is back, rivolta a chi prenota entro il 15 luglio e parte entro il 30 settembre con tariffe sotto i 50o euro, con cancellazione gratuita e assicurazione covid, poi abbiamo la promozione balcone al prezzo dell’esterna, e previsto un piano di leve incentivante per gli adv che restano canale preferenziale. Non a caso il nostro gruppo ha acquisito il 50% dell’azionariato di due gruppi di network più importanti in Italia (Geo Travel Network e Welcome Travel)”.

“La crocieristica – ha concluso Anthony La Salandra, direttore di Risposte Turismo – pur nelle dificoltà che ha dovuto affrontare siprattutto in Asia nella prima fase della pandemia, ha dimostrato di essere forte e versatile, proponendo itinerari dedicati per i cittadini di determinati paesi o solo su una destinazione. Per quanto riguarda la Spagna, il settore è ripartito da poco perchè il governo spagnolo ha dato il via libera solo lo scorso 7 giugno e  il 15 giugno c’è stata la prima toccata a Malaga. Nel paese, Barcellona rappresenta il porto leader con oltre 3 mln di passeggeri  movimentati ma anche Palma di Maiorca è nella top ten dei porti europei con oltre 2 mln di passeggeri”.

News Correlate