giovedì, 21 Gennaio 2021

Natale, Unioncamere: calo per ricettività, male l’extralberghiero

Si salva solo il Nord-Est mentre i 5 stelle registrano +12,7% di camere occupate

"Natale magro per il comparto ricettivo". E' tranciante l'analisi di Unioncamere sull'andamento del turismo nelle vacanze natalizie. Anche a causa delle previsioni meteorologiche e del difficile clima economico, "l'occupazione camere prevista dagli operatori del ricettivo per le vacanze di Natale segna una diminuzione del 2,1% rispetto allo scorso anno. A pesare è la caduta attesa nelle località montane (-11,3%) dovuta al ritardo della neve sulle piste da sci", come risulta dai dati dell'Osservatorio Nazionale del Turismo.
Ma se la crisi colpisce trasversalmente l'intera Penisola, il Nord-Est si smarca e mette a segno un aumento del 12,7% delle camere occupate.
Secondo Unioncamere, poi, a soffrire a Natale sarà soprattutto il settore extralberghiero (-4,3% rispetto allo stesso periodo del 2010), mentre rimane sostanzialmente stabile allo scorso anno per gli hotel. E anzi, tra gli hotel, i 5 stelle stimano per le festività un incremento dell'occupazione camere (+7,5%).  

 

News Correlate