Premio Excellent, la cerimonia di premiazione l’11 febbraio a Milano

Il turismo è in forte crescita e l’hotellerie rimane un faro di qualità e di eccellenza del Bel Paese. A confermarlo sono i dati del settore, elaborati da Trademark Italia, riferiti al 2018: 115 miliardi di euro che diventano 180 miliardi (pari ad oltre il 10% del PIL nazionale se si considera l’indotto dell’intero comparto Viaggi e Turismo); 2 milioni 600 mila addetti impiegati nel comparto, di cui il 70% lavora nelle aziende ricettive; 3,5 i turisti stranieri su 10 (tra i mercati principali Germania, Francia, Stati Uniti e Cina); 7milioni e 800mila posti letti complessivi nel ricettivo.

Per questo il Premio Excellent 2019, riconoscimento giunto alla XXIV edizione, andrà a nomi importanti del settore ma anche della cultura e della politica. Il Premio, ideato da Mario Mancini (Master Meeting) e dalla senatrice Ombretta Fumagalli Carulli, che presiede la giuria, è riservato a imprenditori e manager del turismo e dell’ospitalità, vero asset strategico dell’economia italiana, ma anche a personalità di primissimo piano del mondo della politica, dell’economia, della cultura, dello sport e della solidarietà che si distinguono per il loro contributo alla valorizzazione e alla promozione del brand Italia nel mondo. La cerimonia di consegna del Premio Excellent 2019 avrà luogo a Milano, all’Hotel Principe di Savoia, lunedì 11 febbraio 2019.

La giuria del Premio Excellent ha voluto attribuire per l’edizione 2019 riconoscimenti a 4 personalità delle istituzioni: Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato della Repubblica; Gian Marco Centinaio, ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo italiano. Un riconoscimento particolare andrà anche al decano del Corpo Consolare di Milano e della Lombardia, il Console Walid Haidar. Milano è la città nella quale è presente il maggior numero di rappresentanze consolari, ben 123. Verrà inoltre insignito del riconoscimento Gianfranco Battisti, ad di FS.

Del settore alberghiero riceveranno il Premio Excellent 2019: Elisabetta Fabri, president & CEO di Starhotels; Alessio Lazazzera, dg dell’Hotel Excelsior Venice Lido Resort; Giuseppe Marchese, Cluster General Manager del Ragosta Hotel Collection Roma; Onorio Rebecchini, presidente Convention Bureau Roma e Lazio; Marco Sarlo, Management Consultant del Royal Hotel di Sanremo; Roberto Wirth, proprietario e dg dell’Hotel Hassler di Roma; Gloria Armini, Group Brand Manager TTG Travel Experience, sia Hospitality Design e Sun Outdoor Style; Alessandro Martini, direttore del Consorzio di Promozione Turistica Fondazione Marca Treviso.

A conclusione dell’anno del cibo italiano non poteva poi mancare un premio che valorizzasse la ristorazione a Enrico Cerea, Chef stellato Ristorante DAVITTORIO di Bergamo.

La Commissione del Premio Excellent, presieduta dalla professoressa Ombretta Fumagalli Carulli, è composta da personalità di grande autorevolezza. Tra i nomi vi sono Francesco Saverio Borrelli, magistrato emerito e raffinato musicologo; Magda Antonioli Corigliano, direttrice del MET, Master in Economia del Turismo dell’Università Bocconi di Milano; Federico Falck, presidente Gruppo Falck; Clemente Mimun, direttore TG5; Pasquale Spinelli, primario emerito Istituto dei Tumori di Milano; Paolo Casella, professore ordinario di Diritto Commerciale; Università di Milano, Achille Colombo Clerici, presidente Assoedilizia, vicepresidente Confedilizia; Guglielmo Guidobono Cavalchini, delegato granpriorale per la Lombardia, Sovrano Militare Ordine di Malta; Maria Pia d’Angella, Gruppo Crédit Agricole. Completano il novero dei Giurati gli hôtelier Paolo Biscioni e Jean Marc Droulers, Stefano Bonini, partner Trademark Italia, Claudia Buccellati, CB marketing&consulting e Mario Mancini, presidente Communication Agency. Della Giuria fa parte inoltre Ezio Indiani, General Manager dell’Hotel Principe di Savoia di Milano.

News Correlate