Skyscanner, quasi metà degli italiani cerca voli con app

Il picco di ricerche su dispositivi mobili la domenica sera intorno alle 21

Il 43% degli utenti di Skyscanner.it utilizza dispositivi mobile per comparare i prezzi dei voli. Una tendenza nuova, ma che si è diffusa in fretta e che continua a crescere. Le prime applicazioni per dispositivi mobile di Skyscanner sono state lanciate a partire dal 2012. Oggi nel mondo circa 11 milioni di utenti hanno scaricato ed utilizzate la app di Skyscanner. Riguardo all’Italia si tratta di oltre 700 mila download, una cifra in costante e quotidiana crescita.
La tendenza a livello globale è simile a quella italiana, specialmente in Germania, Svizzera, Irlanda e Canada. Meno forte la tendenza all’uso del mobile per la ricerca dei voli nel Regno Unito, in Russia e Francia.
Sopra le righe invece l’Australia e Singapore, dove la quota di utenti che utilizzano la app di Skyscanner rispetto al totale delle ricerche e nettamente attorno al 50%.
I voli vengono cercati soprattutto la domenica sera attorno alle 21. Secondo i dati di Skyscanner proprio in quelle ore si registra il picco di traffico maggiore di tutta la settimana per la ricerca dei voli attraverso le app. Una ricerca orientata a trovare ispirazione nel prossimo viaggio, considerato che l’opzione ‘ovunque’ è la più utilizzata. Riguardo alle ricerche nel loro complesso, incluse quindi quelle eseguite da un desk, il momento più trafficato è il lunedì tra le 12 e le 14.
“Possiamo affermare che quasi la metà dei nostri utenti utilizza il sito attraverso il proprio smartphone o tablet – commenta Caterina Toniolo, Country Manager di Skyscanner Italia – Un risultato sorprendente e che dimostra come in questo settore, a cavallo tra la tecnologia ed il turismo, le cose possano cambiare rapidamente. Allo stesso tempo questo dato è un chiaro indicatore di quanto gli utenti internet, specie i viaggiatori, siano in grado di aggiornarsi e adattarsi con facilità a nuove modalità di ricerca voli. Le applicazioni sono un aspetto in cui abbiamo creduto fin dall’inizio e in cui continueremo ad investire”.

News Correlate