giovedì, 12 dicembre 2019

Sweetguest consolida crescita sul mercato italiano e amplia offerta in nuove città

Il gruppo Sweetguest continua con il suo piano di sviluppo e porta a 13 le città e destinazioni italiane nelle quali è attivo il servizio di gestione immobiliare per affitti a breve e medio termine. Alla sede di Milano, città dove Sweetguest ha iniziato a costruire il proprio business, nel corso di tre anni e mezzo si sono aggiunte Roma, Firenze, Venezia, Matera, Como, Torino, Bologna, Padova, Verona, Treviso, Versilia e Chianti.

Una crescita che ha visto l’azienda fondata da Rocco Lomazzi ed Edoardo Grattirola registrare nei primi nove mesi del 2019 un incremento del +48% sul numero di ospiti accolti, del +68% di notti prenotate e del +70% di valore generato per gli immobili in gestione.

“Siamo soddisfatti della nostra crescita e degli ottimi risultati raggiunti in questi tre anni e mezzo di attività – ha detto Rocco Lomazzi, Founder & CEO di Sweetguest – Investiamo molto tempo e risorse nello studio del mercato per offrire ai nostri clienti soluzioni di messa a reddito immobiliari sempre più innovative, sicure e in linea con le loro esigenze”.

Proprio lo studio dei mercati e di soluzioni innovative, con l’offerta di servizi immobiliari, modelli di gestione e di messa a reddito completi e a 360 gradi, sia per singoli immobili, sia per interi edifici residenziali, ha permesso a Sweetguest di consolidare nel settore il ruolo di partner di riferimento per investitori immobiliari privati e istituzionali.

Il gruppo Sweetguest ha completato l’acquisizione di MyPlace, società specializzata nella gestione e messa a reddito immobiliare attraverso la formula ‘vuoto per pieno’, nota anche come ‘rent to rent’ o ‘affitto garantito’, già avviata con successo da MyPlace con la gestione di interi palazzi, dotati di aperture automatizzate, nelle città di Milano, Venezia, Padova, Verona e Treviso. Un’operazione che nel 2019 porterà il gruppo alla gestione di oltre 1500 case.

Un progetto, quello di Sweetguest, supportato da un panorama di investitori che hanno creduto nel piano di sviluppo dell’azienda, e che ha visto da aprile 2019 l’ingresso nel capitale della società di Indaco Ventures I, fondo lanciato a maggio 2018 da Indaco Venture Partners SGR , del fondo Italia Venture I (gestito da Invitalia Ventures SGR), e di un gruppo di investitori composto da operatori professionali e Business Angels italiani.

News Correlate