Turismo deluso da Ue, associazioni categoria chiedono fondi a Bruxelles

Una linea dedicata al turismo nel nuovo bilancio Ue 2021-2027 e un quadro di finanziamento specifico per le imprese e i progetti legati al settore turistico. E’ quanto chiedono a Bruxelles gli operatori privati del turismo Ue (Net) in un documento in cui si dicono “delusi” per il mancato riconoscimento di fondi dedicati esclusivamente al settore nella proposta della Commissione Ue su Recovery Fund e bilancio pluriennale.

“Incorporare il turismo in tutti i programmi” Ue “è positivo, ma non esiste una chiara panoramica di budget assegnato al turismo. Inoltre, le micro-imprese e le Pmi faticheranno per comprendere la miriade di diverse opportunità di finanziamento” legate ai diversi programmi Ue “e come accedervi”, denunciano le associazioni di categoria, chiedendo “supporto finanziario” sul “breve e lungo termine” tramite anche la condivisione delle migliori pratiche di aiuti di Stato e prestiti a interesse zero per rassicurare i governi.

News Correlate