martedì, 25 Giugno 2024

Giappone riapre frontiere ma con limitazioni

Il Giappone riapre le frontiere ai turisti stranieri per la prima volta in due anni, sebbene ancora con molti limiti: la decisione riguarda 98 Paesi che al momento rappresentano un basso rischio per le infezioni da Covid-19, tra cui l’Italia. I visitatori dovranno però far parte di gruppi organizzati da tour operator preventivamente concordati e seguire le linee guida che includono la sottoscrizione di una polizza sanitaria per le prestazioni mediche nel Paese, oltre all’utilizzo della mascherina anche all’aperto. Le adv dovranno controllare gli spostamenti dei turisti e assicurare che eventuali anomalie mediche siano segnalate alle autorità sanitarie.
Rimane in vigore il limite di 20mila arrivi giornalieri, e per i cittadini delle nazioni di prima fascia non sarà necessario sottoporsi a un periodo di quarantena all’arrivo in Giappone, anche se non vaccinati.
La ripresa graduale del settore turismo dovrebbe dare nuovo impulso all’economia del Sol Levante, ma secondo gli analisti si attendono volumi in gran parte ridotti rispetto ai valori pre-pandemia, quando il Giappone ospitava fino a 30 milioni di visitatori all’anno, con l’obiettivo di raggiungere 40 milioni per il 2020, l’anno delle Olimpiadi successivamente posticipate al 2021, e svoltesi senza la presenza di turisti dall’estero.

News Correlate