mercoledì, 18 Maggio 2022

Viaggiare in sicurezza, Giappone verso allentamento misure alle frontiere

Il governo giapponese sta pensando ad un’allentamento delle restrizioni alle frontiere per i turisti stranieri, inasprite  lo scorso novembre in scia all’espansione della variante Omicron del coronavirus nel Paese, che potrebbero essere riviste al termine di febbraio.
Attualmente in Giappone c’è il divieto d’ingresso per motivi di turismo da qualsiasi Paese del mondo, e dopo un periodo di 7 giorni di quarantena è necessario per i visitatori stranieri essere in possesso di un permesso speciale di entrata. Secondo le fonti è probabile che il periodo di osservazione venga ridotto dai 3 ai 5 giorni per le persone in possesso di un test Covid negativo, o per chi abbia fatto la terza dose del vaccino.

Nelle ultime settimane numerose organizzazioni di categoria ed accademici hanno esortato il governo di Tokyo a rivedere le misure per attenuare le ripercussioni sulle attività sociali ed economiche. Tra le opzioni sul tavolo c’è anche l’aumento delle quote giornaliere sugli ingressi, dagli attuali 3.500 ai 5.000 che erano consentiti fino a prima di novembre. Il mese scorso l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha chiesto ai Paesi di allentare le restrizioni sui viaggi introdotte a causa della pandemia perché si sono dimostrate inadatte a contrastare la diffusione della Omicron.

News Correlate