martedì, 2 Marzo 2021

A Livigno si può dormire in camere di neve a 0 gradi

Da metà dicembre a fine marzo a Livigno, in Alta Valtellina, ai turisti che lo desiderano sarà possibile trascorrere una o più notti nelle camere di neve a zero gradi, unicamente riscaldati dal sacco a pelo termico, mentre il termometro esterno all’igloo scende spesso di parecchi gradi sotto lo zero.

L’iniziativa è denominata ‘Snow Dream Experience’ ed è proposta dall’associazione Lungolivigno, . Si tratta di suggestivi snow chalet interamente fatti di neve, immersi in un bosco popolato da scoiattoli e cervi, ma anche da creature della mitologia locale come il dahu. Il merito di queste costruzioni spetta all’artista Vania Cusini di Livigno, la quale più volte in passato si è cimentata nella realizzazione di sculture di neve vincendo premi internazionali, che ha trasformato anonimi blocchi di neve e ghiaccio in due camere dal design alpino, ispirato ai secolari boschi di larice che coprono le pendici della valle valtellinese dello Spool e alle loro leggende.

News Correlate