Cresce il turismo nel Gargano e nei Monti Dauni. Boom di stranieri

Crescono del 5% rispetto al 2016 i turisti che hanno scelto il Gargano e i Monti Dauni come meta estiva. A rivelarlo i dati di Assoturismo Confesercenti Foggia che sottolineano la presenza di molti turisti provenienti da Germania, Francia, Inghilterra e Stati Uniti.
Per Bruno Zangardi, responsabile di Assoturismo, “il 2017 si sta confermando un anno florido per le aziende turistiche. Occorre approfittare per investire in competitività e per affrontare alcuni nodi strutturali del sistema pugliese. Vanno realizzati interventi a basso costo, ma ad alta efficacia. Dobbiamo, da regione leader dei beni Unesco, esprimere modelli di gestione del territorio che siano efficaci. Dobbiamo investire nella salvaguardia dell’ambiente e prevenire”.

“Sfruttiamo le potenzialità del tax free shopping in chiave di attrattività. Non va sottovalutata la digitalizzazione come banco di prova importantissimo che si accompagna allo sviluppo di nuova imprenditorialità e di formule innovative di fruizione dell’offerta turistica del brand Puglia Gargano e Monti Dauni. Dobbiamo recuperare un ritardo strutturale dell’intero sistema pugliese completando le infrastrutture necessarie. Dobbiamo accelerare le procedure per attivare l’aeroporto di Foggia a completamento della rete aeroportuale pugliese, per conquistare i mercati emergenti come Russia, Cina e India incentivando la digitalizzazione delle nostre imprese del settore”, aggiunge Alfonso Ferrara, presidente Assoturismo Confesercenti.

News Correlate