martedì, 21 Settembre 2021

Ricaduta economica da 30 mln del congressuale su Torino nel 2013

Turismo Torino e Provincia Convention Bureau stila il bilancio del 2013 che ha visto ben 29 eventi per un totale di 21.930 partecipanti, 65.790 pernottamenti e una ricaduta economica stimata tra i 19 e i 32 milioni di euro.
Adesso, l’Ente si prepara ad affrontare il nuovo anno con un calendario fitto di appuntamenti tra cui il Wan-Ifra Association: articolato in 3 congressi contemporanei, il 66th World Newspaper Congress, il 21st World Editors Forum e il 24th World Advertising Forum, dall'8 all'11 giugno al Centro Congressi Lingotto richiamerà 1.200 fra direttori di testate giornalistiche, editori e advertiser provenienti da tutto il mondo.
Sul fronte scientifico, Torino ospiterà la Bio-Europe Spring Conference ovvero il congresso europeo di biomedicina, dal 10 al12 marzo presso l'Oval Lingotto con 1.800 partecipanti, dall'11 al 13 aprile il 27° Congresso Epf – European Psychoanalytical Federation con 450 delegati e dal 15 al 19 settembre lo Iaeg XII Congress – International Association for Engineering Geology da 1.300 partecipanti.
Non mancano, poi, i congressi medici tra cui: dal 12 al 14 febbraio, il nazionale Sopsi-Società Italiana di Psicopatologia (1.500 medici partecipanti), il  XII Congresso Sicseg – Società Italiana Chirurgia Spalla e Gomito, dal 22 al 24 maggio (450 partecipanti), il XVIII Congresso Sinpf – Società Italiana Neuro-Psico Farmacologia (3 – 6  giugno, 1.000 partecipanti); il nazionale Simper – Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (28 settembre – 01 ottobre, 1500 partecipanti), 11th Eano Congress- European Association on Neuro-oncology (9-12 ottobre, 800 partecipanti) e il XIII Congresso Sicve -Società Italiana Chirurgia Vascolare (29-31 ottobre, 450 partecipanti).  
”La crescita del turismo congressuale è un segnale importante di quanto il settore turistico rappresenti in Piemonte una delle aziende più sane e promettenti – commenta Alberto Cirio, assessore regionale al Turismo – il mondo dei meeting e dei congressi vale circa 1/5 delle nostre presenze turistiche ed è anche uno dei settori con il maggiore impatto economico, se consideriamo che la spesa media di un turista congressuale, esclusa la quota d'iscrizione, si aggira sui 450 euro. I nuovi eventi in arrivo nel 2014 premiano l'impegno dei nostri convention bureau e rappresentano una nuova preziosa occasione di promozione internazionale".

News Correlate