Torino si aggiudica il Congresso ESB 2025, attesi più di mille partecipanti

È stata ufficialmente accettata la candidatura di Torino come sede della 34^ Conferenza Europea sui Biomateriali. A vent’anni dall’ultimo congresso tenuto in Italia, nel 2025 tornerà nel nostro Paese l’appuntamento grazie alla proposta presentata al board dell’associazione dal Politecnico di Torino con il sostegno di Turismo Torino e Provincia Convention Bureau. La direzione scientifica sarà affidata al Professor Gianluca Ciardelli del Politecnico di Torino – Chairman dell’evento e alla professoressa Silvia Farè del Politecnico di Milano, co-chairman. La conferenza accoglierà nella prima metà del settembre 2025, presso il Centro Congressi Lingotto di Torino, oltre 1.000 tra i maggiori esponenti internazionali della ricerca sui biomateriali, al fine di condividere per 5 giorni le ricerche più avanzate nel settore.

“È di grande soddisfazione esser riusciti a riportare in Italia, e in particolare a Torino, questo evento e per questo ringraziamo gli attori istituzionali, accademici e del settore privato che hanno a vario titolo sostenuto la candidatura. Adesso ci rimettiamo al lavoro per offrire un programma scientifico e sociale all’altezza dell’evento. In particolare ci attendiamo una vibrante discussione sui temi di frontiera della ricerca scientifica e tecnologica relativa ai biomateriali. Fra i temi che verranno affrontati, alcuni ancor più di attualità nell’attuale emergenza sanitaria, riguarderanno fra l’altro le tecnologie abilitanti che accompagnano i biomateriali (additive manufacturing, biorobotica, nanotecnologie) e la loro applicazione nella cura delle patologie non trasmissibili, le infezioni virali e batteriche con approcci sempre più mirati e personalizzati”, ha detto il professor Ciardelli.

”Aver scelto Torino – afferma Alberto Sacco, assessore al Commercio e Turismo della Città – come sede di un appuntamento così prestigioso come la 34esima Conferenza Europea sui Biomateriali, rappresenta un forte segnale di fiducia da parte della comunità scientifica internazionale. Significa anche ripartenza per il settore del turismo, che sta vivendo un momento difficilissimo non solo sul nostro territorio, ma anche a livello nazionale e globale. Focus dell’evento sarà l’innovazione in campo medico e scientifico: e proprio l’innovazione è stata indicata degli asset strategici per la ripresa del Paese e della nostra città. Siamo lieti, dunque, di dare il benvenuto ai congressisti della European Society of Biomaterials”.

“Aver acquisito questo prestigioso congresso – sottolinea Marcella Gaspardone, Marketing, Public Relations & Convention Bureau Manager – in un momento storico così difficile per il comparto degli eventi internazionali è una notizia che ci rende ancor più soddisfatti e fiduciosi verso una completa ripresa; siamo consapevoli di quanto il settore MICE rappresenti una grande opportunità per la destinazione essendo portatore di un turismo di qualità e con una consistente ricaduta economica sul territorio; siamo sicuri che la nostra città saprà rispondere al meglio alle esigenze degli oltre 1000 congressisti che giungeranno a Torino facendo loro scoprire, inoltre, le attrattive ed eccellenze che la caratterizzano”.

News Correlate