venerdì, 4 Dicembre 2020

Regione approva regolamento per naturismo

Il naturismo si fa strada in Piemonte. La Giunta regionale, infatti, ha approvato il regolamento per la realizzazione e la gestione di strutture ricettive e all’aperto destinate a questo tipo di turismo.

Il regolamento rappresenta una novità per l’offerta turistico-ricettiva della region. “Un atto che – sottolinea Antonella Parigi, assessore regionale alla Cultura e al Turismo – mira a dare nuovi strumenti per lo sviluppo del turismo sul territorio, e che guarda in particolare a un settore che rappresenta un target interessante e in crescita, e che rappresenta un’opportunità per gli operatori locali. Il turismo naturista – aggiunge Parigi – si inserisce inoltre all’interno dell’offerta turistica legata al turismo slow, su cui crescita la Regione Piemonte è impegnata”.
Il regolamento distingue tra aree pubbliche e private: per le prime è previsto l’allestimento e delle cosiddette ‘aree naturistiche proprie’, dedicate quindi al turismo naturista senza promiscuità. All’interno delle aree private si distingue invece tra strutture miste, realizzabili all’interno di strutture turistiche già esistenti o di nuova costruzione, in cui vengono dedicate aree apposite, e ambienti all’aperto. Questi ultimi sono definiti ‘aree naturiste’, e la loro apertura è consentita unicamente durante il giorno, senza possibilità di pernottamento.
Inoltre, il regolamento comprende disposizioni per garantire il rispetto della persona, del buon costume e della privacy; per i titolari e i gestori delle aree e delle strutture turistiche naturiste è inoltre richiesto l’utilizzo di specifiche denominazioni, nonché l’utilizzo di specifici loghi distintivi, sia per le strutture dedicate esclusivamente al turismo naturista, sia per quelle miste.

News Correlate