lunedì, 28 Settembre 2020

In estate tiene il turismo in Piemonte

Ottimi i risultati del Distretto Turistico dei Laghi Monti e Valli

Il turismo in Piemonte tiene nonostante la crisi. In flessione la montagna anche se il grande caldo ha spinto molti a cercare un po' di refrigerio in alta quota. “La presenza straniera ha tenuto – spiega Maurizio Baldini di Federalberghi – mentre, come nelle previsioni, sono diminuiti gli italiani o comunque sono scesi il numero di giorni di vacanza e il budget a disposizione. Per la montagna è significativo che là dove si organizzano manifestazioni ed eventi i turisti ci sono. Bisogna forse fare una riflessione su questo”, aggiunge Baldini.
Buono il bilancio  del Distretto Turistico dei Laghi Monti e Valli dove nonostante 10 weekend di pioggia, da maggio a luglio, la stagione regge e la settimana di Ferragosto è stata da tutto esaurito sia sui laghi che in montagna. Per l’ultima settimana di agosto quasi al completo un po' ovunque con tanti stranieri sui laghi. Tra gli stranieri la parte del leone la fanno gli  olandesi, che quest'anno hanno fatto registrare presenze sopra la media, e poi tedeschi, inglesi e francesi, oltre a svizzeri, russi e israeliani. E italiani, come da tradizione, in montagna.
“Per fortuna nella nostra area non si è verificato il crollo generalizzato e devastante lamentato a livello nazionale – commenta Longo Dorni, presidente del Distretto Antonio – l'aumento dei turisti stranieri e l'unicità del territorio e la sua bellezza, unita alla qualità dell'offerta turistico-ricettiva, hanno evitato il peggio, anche se la capacità di spesa è più contenuta, soprattutto per i turisti di prossimità”. 

News Correlate