venerdì, 30 Ottobre 2020

‘La Sommità’ di Ostuni entra nell’associazione ‘Relais Chateaux’

La Sommità, relais a 5 stelle di Ostuni (BR), è entrato a far parte dell’associazione internazionale Relais Chateaux, che raggruppa 530 tra i più esclusivi ristoranti e strutture ricettive del mondo. Il relais, facente parte del gruppo Cedat85, è una delle due strutture italiane (36 nel mondo) che nel 2016 sono state ammesse nell’associazione. All’interno de La Sommità si trova il ristorante Cielo, di cui si occupa il 30enne chef pugliese DOC Andrea Cannalire, al quale è stata da poco confermata la Stella Michelin. “Entrare nell’associazione Relais Chateaux – ha commentato Gianfranco Mazzoccoli, proprietario de La Sommità – è il riconoscimento di un lavoro continuo per rendere La Sommità una struttura unica ed esclusiva con la qualità dei servizi offerti e la sua posizione invidiabile.

L’associazione Relais Chateaux accoglie solo ristoranti e strutture di lusso che rappresentano qualcosa di ‘unico’ da un punto di vista architettonico, del rispetto ambientale, dell’offerta gastronomica e della posizione geografica”. La Sommità è una dimora storica cinquecentesca che prende il nome dalla sua posizione, a 218 metri sul livello del mare, sul più alto dei tre colli su cui sorge Ostuni, località turistica in provincia di Brindisi. Posizionata a 8 chilometri di distanza dalla costa adriatica, la struttura offre un suggestivo panorama su una distesa di ulivi che degrada progressivamente verso il mare. Il relais è poco visibile dall’esterno e si presenta come un articolato complesso di vari edifici in pietra bianca raggruppati sulla collina. Gli ambienti de La Sommità sono ricercati e si caratterizzano per lo stile minimalista e discretamente lussuoso. La struttura dispone di 15 camere e suite, ognuna diversa dall’altra per struttura e design.

News Correlate