giovedì, 21 Gennaio 2021

La Puglia trascina il fatturato di Nicolaus T.O.

L’operatore pugliese cresce del 30% grazie al mercato del sud Italia

E’ decisamente positivo il bilancio dell’estate del tour operator pugliese Nicolaus: i risultati confermano e superano le ottimistiche aspettative generate dai primi dati di giugno. Le cifre evidenziano, infatti, una crescita complessiva di fatturato del 30% rispetto alle previsioni di budget e un incremento di due punti della marginalità. La destinazione più gettonata è stata ancora una volta la Puglia, nella quale Nicolaus si consolida come primo operatore di riferimento: il 2009 ha fatto registrare, in particolare, un boom di visitatori nelle località del Salento. Bene anche Calabria e Basilicata.
Se la fetta più cospicua di clienti proviene ancora dal Sud Italia, in primis dalla Puglia, stupiscono però favorevolmente i dati di vendita di Lombardia e Veneto, le due regioni caratterizzate dall’incremento più significativo in termini di prenotazioni: un risultato che conferma l’ottimo riscontro del t.o. pugliese a livello nazionale, con vendite in costante aumento anche presso le agenzie del Nord Italia.
“La stagione che si è appena conclusa – dice Roberto Pagliara, amministratore unico di Nicolaus – ci ha permesso di ottenere non solo un notevole incremento di volumi e di fatturato, ma anche – ed è la cosa che più ci riempie di orgoglio – un consolidamento del brand come garanzia di qualità sicura e di ottimi livelli del servizio. Anche la soddisfazione del cliente è ulteriormente migliorata, come si evince dal dato del complaint che non è mai stato così basso. E’ la dimostrazione del fatto che, se si lavora con entusiasmo e all’insegna del rispetto verso il cliente finale, si possono ottenere grandi risultati anche in un momento di crisi”.  
 

News Correlate