Brindisi studia nuovi servizi per i turisti

Attenzione puntata soprattutto ai crocieristi

Brindisi vuole risolvere i problemi legati all'accoglienza dei turisti e per questo, il vicesindaco Mauro D'Attis ha annunciato la volontà di assumere in tal senso importanti iniziative dedicate soprattutto a chi arriva in città a bordo delle navi da crociera.
In particolare, è necessario stabilire se ci sono i presupposti per garantire l'apertura delle attività commerciali del centro urbano di Brindisi durante le ore in cui le navi da crociera sostano in porto.
Pertanto, il vicesindaco, d'intesa con gli assessori comunali al Turismo, alle Attività Produttive ed al Traffico, convocherà un vertice con tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria del commercio.
"Stiamo fornendo – ha dichiarato D'Attis – una pessima immagine della nostra città proponendo ai croceristi decine di saracinesche abbassate. Tutto questo contrasta in maniera evidente con un nuovo modello di sviluppo che stiamo progettando per la città e che passa anche attraverso il definitivo inserimento del porto di Brindisi tra gli scali prescelti dalle principali compagnie amatoriali di navi da crociera per la programmazione dei prossimi anni. Con i rappresentanti delle associazioni di categoria valuteremo ance la possibilità di organizzare una assemblea aperta alla partecipazione di tutti i commercianti interessati".

News Correlate