mercoledì, 21 Aprile 2021

Dopo restauro in mostra i giganti Mont’e Prama

I Giganti di Mont'e Prama sono in mostra a Cagliari e Cabras. “È una giornata storica. Finalmente le grandi sculture ed i modelli di nuraghe sono restituite ai sardi e al mondo intero", ha commentato Marco Minora, soprintendente ai beni archeologici di Cagliari e Oristano, durante il taglio del nastro della mostra ‘Mont'e Prama 1974-2014’ allestita al museo archeologico nazionale a Cagliari. 
”Per la prima volta le statue trovano la loro giusta collocazione all'interno di due musei”, ha sottolineato Maria Assunta Lorrai, dg per i beni paesaggistici e culturali della Sardegna.
L'esposizione sarà aperta anche al Museo archeologico di Cabras, sede del ritrovamento casuale nel 1974 ad opera di un contadino mentre arava il terreno.
”Gli imponenti pugilatori, arcieri, fieri guerrieri e nuraghi in pietra con tutto il loro carico di fascino e mistero sono solo la fase introduttiva di un sistema museale di Mont'e Prama articolato sui due poli espositivi di Cagliari Cabras e il centro di documentazione di Sassari", ha aggiunto Lorrai.   
”Le sculture nuragiche di Mont'e Prama sono la più grande novità dell'archeologia sarda degli ultimi decenni. Si fanno risalire all'età del ferro e richiamano i famosi bronzetti nuragici, erano legate ad una necropoli e probabilmente rievocavano grandi personaggi o eroi del passato, figure mitiche – sottolinea Alessandro Usai, responsabile scientifico – e riproducono il nuraghe in modelli di grandi dimensione utilizzati e idealizzati, anche essi emblemi di un glorioso passato".

News Correlate