giovedì, 6 Maggio 2021

300 operatori turistici per la 5^ edizione di Bitas

Sono circa 300 gli operatori turistici presenti a Dorgali per la 5^ edizione della Bitas – Borsa internazionale del turismo attivo in Sardegna in programma dal 2 al 4 ottobre.

“Un settore in espansione – ha sottolineato Francesco Morandi, assessore al Turismo – che si basa su 3 temi chiave: l’internazionalizzazione, le attività sportive e la destagionalizzazione. Abbiamo individuato alcuni mercati-obiettivo in Europa, Brasile, Stati Uniti, Giappone e Paesi arabi che saranno quasi tutti presenti. Vogliamo promuovere l’isola con i TO di tutto il mondo specializzando la ‘destinazione Sardegna’ con sport sostenibili ma anche con una particolare attenzione al turismo culturale e alle zone interne. In questo senso – ha aggiunto  – occorre prolungare la stagione lavorando sugli eventi e sulle ‘motivazioni di viaggio’ tra cui emergono il turismo attivo e sportivo”.

“Oltre alla borsa – ha spiegato Angelo Carta, sindaco di Dorgali – abbiamo programmato una serie di eventi collaterali come convegni ed esibizioni sportive. Sono stati coinvolti anche i comuni vicini in modo da offrire il connubio tra mare e zone interne. ‘Essere sardi è un vantaggio – ha sottolineato – ma occorrono politiche che trasformino questo vantaggio in risultati concreto. Per questo occorre promuovere un nuovo protagonismo dei sardi quali decisori e non meri portatori di interessi”.

Carta ha evidenziato il successo della manifestazione nonostante le difficoltà create da un sistema di trasporti deficitario e dalla soppressione di Sardegna Ricerche che ha causato una compressione dei tempi di organizzazione. 

News Correlate