venerdì, 26 Febbraio 2021

Anche la Corte Ue boccia la tassa sul lusso

Introdotta da Soru nel 2006, fu eliminata da Cappellacci nel 2009

Anche la Corte di Giustizia europea del Lussemburgo ha bocciato la tassa sul lusso della Sardegna. Secondo i giudici, infatti, l'imposta regionale sullo scalo turistico di aeromobili e di imbarcazioni che grava sui soggetti aventi domicilio fiscale al di fuori della Regione, è in contrasto con il principio della libera prestazione dei servizi e costituisce quindi un aiuto di stato. Finisce così la storia di quello che tanti definirono un ‘balzello per i ricchi’ introdotto dalla giunta regionale nel 2006 quando alla guida c’era Renato Soru ma che la Finanziaria regionale 2009 aveva già abrogato. Una delle prime iniziative del nuovo governo Cappellacci.

News Correlate