martedì, 13 Aprile 2021

GdF sequestra carrozze e locomotive storiche in stato abbandono

La Guardia di Finanza di Cagliari, in collaborazione con i carabinieri, ha sequestrato 30 tra locomotive, carrozze ferroviarie e vecchie ‘littorine’ del periodo  tra i primi del ‘900 e il 1932 ferme nei depositi di  Monserrato, Mandas, Sassari e Macomer. Gli inquirenti valutano alcune ipotesi di reato: dal danneggiamento del patrimonio storico culturale nazionale, all’uso illecito di beni culturali, fino all’abuso d’ufficio.
Gli investigatori hanno effettuato verifiche all’interno delle varie stazioni ferroviarie che hanno permesso di constatare lo stato di carrozze e ‘littorine’. I mezzi sequestrati facevano e fanno parte della flotta utilizzata per la rete ferroviaria a scartamento ridotto della Sardegna che si estende per oltre 600 km contro gli oltre mille di tutta la rete ferroviaria dell’Isola, un percorso anche turistico denominato ‘Trenino Verde’. Un tempo il servizio di linea e turistico era garantito dalle Ferrovie Complementari della Sardegna, oggi è assicurato dall’Azienda di trasporto pubblico extraurbano della Regione, l’Arst.
“Il sequestro – spiegano Guardia di finanza e carabinieri – si è reso necessario al fine di assicurare il corpo di reato in attesa di accertare, anche a mezzo di successive attività ispettive da espletare con l’ausilio di personale qualificato della soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di cagliari, l’effettivo interesse culturale del parco rotabile, nonché la consistenza, lo stato di conservazione e manutenzione dello stesso”.

News Correlate